TESTIMONIANZE
   
 

Dadim - Etiopia

Un tesoro meritato



Roba ha sei anni e sua madre è vedova con sei figli.
E' un bambino sveglio e un chierichetto vivace a Dadim (Etiopia). Durante le ferie e nei giorni festivi veniva sempre in patronato con i suoi amici che ascoltava con grande interesse quando parlavano di materie scolastiche. Tutte le volte si emozionava e desiderava andare anche lui a scuola il più presto possibile. Lo diceva spesso a sua madre, ma la risposta era sempre deludente. Essa gli spiegava che non poteva mandarlo perché le entrate in famiglia erano scarse e anche lui avrebbe dovuto incominciare a guadagnarsi da vivere con qualche lavoretto come prendersi cura delle mucche, delle pecore o delle capre.
Tutte le volte che sentiva questo discorso diventava triste, di malumore e non aveva voglia di parlare con nessuno.
Tuttavia non rinunciava al suo sogno.



 

I mesi di vacanza erano finiti. L'estate stava giungendo al suo termine e cominciavano ad apparire le nuvole che annunciavano il periodo delle piogge. I contadini riprendevano i lavori nei campi e i bambini, anche i suoi amici, si preparavano a ritornare nelle cittadine per iniziare il nuovo anno scolastico. Andavano al mercato a vendere polli e altri animali per pagare la quota scolastica, per comperare vestiti, libri e altro materiale. Il piccola Roba osservava tutto. I suoi occhi si riempivano di lacrime nel vedere i suoi amici tutti presi da questi impegni e cominciava a pensare: "Chi mi potrà aiutare ad andare a scuola?" Anch'io voglio studiare!".

Nel frattempo aveva sentito dire che le suore aprivano una scuola a Dadim e che vari suoi amici erano stati ammessi. Avendo saputo pure che alcuni erano stati aiutati da loro e dal parroco, come chierichetto è corso allora felice dal parroco: "Padre, hai aiutato altri ad andare a scuola, perché non aiuti anche me? Anch'io voglio studiare". Il parroco, contento per il suo interesse ed entusiasmo, lo ha inviato a chiedere dieci birr (moneta dell'Etiopia) alla madre, promettendogli che per il resto avrebbe pensato lui.

Roba era raggiante di gioia, come se avesse trovato un tesoro ed è corso subito da sua madre a chiedere i dieci birr, ma si è sentito rispondere: "Non ho soldi neppure per le necessità di oggi. Come ti posso dare dieci birr?". il bambino si è rattristato, poi è sparito dalla chiesa per alcuni giorni. Andava in giro per i villaggi e nel mercatino accanto a casa sua a raccogliere gli avanzi di mais rimasti a terra che ha poi venduto a un mercante il quale gli ha dato dodici birr. Il parroco, sentito il racconto, commosso, lo ha iscritto alla scuola, senza richiedere quei soldi.

Ora il piccolo Roba è uno dei migliori alunni della nuova scuola, iniziata il 1° ottobre 2012 a Dadim.



suor Sherly Joseph

 








web site official: www.suoredimariabambina.org