TESTIMONIANZE
   
 

Vivere l'incontro

I giorni del fuoco



«Condivisione e formazione al servizio di carità» è l'obiettivo della piccola, grande espe-rienza proposta a noi adolescenti del gruppo formativo «Ad alta quota», guidato da suor Ada Nocco nella parrocchia «Maria SS. Immacolata» di Melito Porto Salvo (RC).

 
Dal 14 al 20 giugno noi quattro ragazze, Antonella, Alina, Katia, Maria, accompagnate da suor Ada, partecipiamo alla settimana «I giorni del fuoco» presso l'«Istituto Sacra Famiglia» di Cesano Boscone (MI), dove incontriamo altri quindici ragazzi provenienti da diverse regioni d'Italia e suor Marianna Scinardi, che guida l'esperienza.

Ci troviamo in un contesto caratterizzato da un clima di festa e di incontro, condividiamo con gli ospiti diversamente abili del Centro, il canto, il gioco, le attività, la preghiera e impariamo a scoprire e ad accogliere l'altro nel suo essere.

Sullo scopo del percorso formativo: «Vivere l'incontro» con se stesso, con l'altro, con Dio, riflettiamo considerando anzitutto che il cuore umano ha come prima grande esigenza quella di ricevere e di dare amore ed è un suo bisogno profondo scoprire la presenza di Dio in sé e accoglierlo come l'amore più grande.

Se «la vita è un dono», ogni emozione, ogni cosa è grazia. Un amore che si dona e che riceve in sovrabbondanza è una grande sorpresa, è un'occasione per diventare quello che siamo. Viviamo una settimana carica di scambio di doni, di confronto, di apertura sul mondo e di conoscenza di un servizio di carità che è espressione e manifestazione dei veri, grandi valori della vita.

Allora ci poniamo delle domande: «La vita di un uomo per che cosa vale?». «Io per che cosa valgo?».
Stando accanto a persone diversamente abili, troviamo nel loro sorriso, nell'affetto che e-sprimono, nell'abbandono fiducioso alle cure e alle attenzioni di tanti operatori e volontari le risposte ai nostri interrogativi: «l'amore è il senso profondo della vita e ci rende veramente felici».
 


Il rapporto di amicizia che abbiamo creato, condividendo le cose semplici di ogni giorno, ci insegna a dare meno importanza alle esigenze materiali e maggiore cura e considerazione a costruire una bellezza interiore fatta di amore per ogni persona, per la vita, dono prezioso di Dio. Un senso di profonda e sincera gratitudine nasce nel nostro cuore, con una voglia pazza di gridare a tutti che ogni cosa è gratuità, grazia.



Antonella, Alina, Katia, Maria

   
web site official: www.suoredimariabambina.org