Giorni di custodia
sorella Ilaria_comunità di Bose




... Quaresima: cammino di penitenza e di ritorno al Signore, cammino che attraverso il deserto della solitudine, del silenzio e della sobrietà, ci condurrà alla luminosa gioia di Pasqua.

Sono giorni questi nei quali ci è chiesto ancora una volta di tornare all’essenziale, di spogliarci dell’uomo vecchio per rivestire l’uomo nuovo (cf. Ef 4,22-24), di vincere le dominanti mondane per vivere in quella carità che resta in eterno.

E il vangelo di oggi mette l’accento su un aspetto particolare di questo cammino: il pudore, inteso come capacità di vivere nella discrezione e nel nascondimento, non per fuggire gli uomini ma per custodire la propria interiorità, per abitarla, per nutrirla, e portarne poi il frutto maturo nelle nostre quotidiane relazioni.

Credo che questa sia una dimensione da recuperare con urgenza, soprattutto nella nostra società fatta di esibizionismo, di vetrine ben allestite, di spettacoli in cui tutto “è messo in piazza” e di cui tutti (spettatori e partecipanti) amano e cercano proprio questo. Gesù invece ci dice che il gusto e la pienezza della vita si trovano altrove, ovvero in quella relazione profonda e intima con colui che è il Padre di ciascuno e di tutti.

Il vangelo ci mette in guardia da una religiosità che può essere inquinata da queste dinamiche dell’apparire, dove i gesti (fare l’elemosina), le parole (la preghiera), la prassi (il digiuno), invece di nutrire il nostro cammino di fede nel Signore, diventano “cibi” che ingrassano il nostro ego che ama essere visto dagli altri, che agisce per suscitare la loro ammirazione, che abbellisce la facciata del proprio vivere trascurando nel contempo di abitarlo.

La nostra vita è fatta di azioni, di parole, di corpo, e questi, invece di essere strumenti usati dal nostro narcisismo per attirare gli altri, possono essere lo spazio dove vivere il primato della relazione con il Signore, colui che “è più intimo del nostro intimo” (per usare un’espressione di Agostino) e proprio per questo va raggiunto e incontrato nel segreto del nostro cuore, nel profondo del nostro essere, lontano da sguardi curiosi e indiscreti.
Certamente poi questo abitare “il segreto” avrà una ricaduta sul nostro corpo, sul nostro agire e parlare, come il riflesso di una luce profonda, come il tracimare di una pienezza, ben diversi dal fumo inconsistente di una vaporosa apparenza.

Quindi in questo tempo quaresimale agiamo da persone libere (cf. 1Pt 2,15-16), in piena gratuità (la sinistra non sappia ciò che fa la destra), senza attenderci una ricompensa dagli altri perché la nostra ricompensa è racchiusa nell’agire a immagine di colui che tutto ci ha donato; preghiamo sussurrando le nostre parole all’orecchio del Signore, come fanno gli innamorati nei loro dialoghi intimi e segreti; digiuniamo curando e profumando il nostro corpo perché tutto in noi esprima il nostro desiderio e la nostra attesa di colui che è l’unica fonte della nostra vita.

Tutto questo darà spessore alla nostra vita, ci renderà autentici e veri, sapendo che, come scrisse Benedetto Croce: “La folla e il deserto non aggiungono né tolgono nulla alla verità di un pensiero”, e noi potremmo aggiungere: “e di una vita”.






da: http://www.monasterodibose.it/1530-italiano/preghiera/vdgqu17/11262-giorni-di-custodia

 

 

 

 

 

 

2 aprile: QUINTA DI QUARESIMA
Enrico Masseroni
Nessuna esperienza è così universale come il morire: anche l’ombra della vigilia ...continua

2 aprile: QUINTA DI QUARESIMA
Centro Dioc Vocaz Seminario Vescovile di Patti
Come la samaritana ha assaporato l’acqua viva offerta da Gesù, e come il cieco ...continua

 

26 marzo: QUARTA DI QUARESIMA
Enrico Masseroni
Ci sono persone o fatti che hanno il potere di provocare domande ...continua

26 marzo: QUARTA DI QUARESIMA
Centro Dioc Vocaz Seminario Vescovile di Patti
Allora chiamarono di nuovo l’uomo che era stato cieco e gli dissero ...continua

 

25 marzo: ANNUNCIAZIONE DEL SIGNORE - solennità
Ermes Ronchi
È, questo, un Vangelo pieno di parole che non riusciamo a ...continua

20 marzo:
SAN GIUSEPPE SPOSO DELLA VERGINE MARIA - solennità

Centro Dioc Vocaz Seminario Vescovile di Patti
L’apparizione dell’angelo a Giuseppe, narrata solo dall’evangelista ...continua

 

19 marzo: TERZA DI QUARESIMA
Enrico Masseroni
Ci sono incontri che lasciano il tempo che trovano; altri lasciano ...continua

19 marzo: TERZA DI QUARESIMA
Centro Dioc Vocaz Seminario Vescovile di Patti
Vivere da cristiani, comporta un mettersi alla sequela di Cristo e ...continua

 

12 marzo: SECONDA DI QUARESIMA
Enrico Masseroni
Lo squarcio di luce della trasfigurazione si colloca tra due annunci ...continua

12 marzo: SECONDA DI QUARESIMA
Centro Dioc Vocaz Seminario Vescovile di Patti
La vita cristiana è vocazione, chiamata ad ascoltare Gesù, quale ...continua

 

5 marzo: PRIMA DI QUARESIMA
Enrico Masseroni
Da oggi il sentiero del tempo liturgico svolta verso Pasqua. Si ...continua

5 marzo: PRIMA DI QUARESIMA
Centro Dioc Vocaz Seminario Vescovile di Patti
Il racconto delle tentazioni, ci chiama al lavoro, mai finito, di mettere ...continua

 

TEMPO di QUARESIMA:
Per vivere la Quaresima -
Ermes Ronchi
È tornato il tempo della quaresima, quaranta giorni che i cristiani ...continua

Un tempo dalle caratteristiche proprie
La Quaresima è il tempo che precede e dispone alla celebrazione ...continua

"Questi è il Figlio mio, l'amato: ascoltatelo" - S.E. Mons. N. Galantino
A partire dalla Parola di Dio e dalla Liturgia della Chiesa, in piena ...continua

Deserto, strada della salvezza - Anna Maria Canopi OSB
Il tema del deserto è vasto quanto la storia sacra. Non vi sono ...continua

 

 

PROPOSTE DI MEDITAZIONI  - Desideriamo offrire testi spirituali, che possono essere di aiuto per nutrire la nostra fede e rafforzare la nostra vita in Cristo: sono un'occasione per confrontare la nostra esperienza cristiana con quella di testimoni 'antichi' e contemporanei. I testi sono presi da: Meditazioni per l'anno liturgico. Dagli Autori di tutti i tempi.

Cristo, la risposta che ci è donata - Alessandro Maggiolini
Dio piange, sapete?... - Paolo Curtaz
Il deserto condizione del cristiano - Anna Maria Canopi OSB
Cristo è via alla luce, alla verità, alla vita - sant'Agostino
Aderiamo a Dio, unico vero bene - sant'Ambrogio
Arrivò una donna di Samaria ad attingere acqua - sant'Agostino
Gli interrogativi più profondi dell'uomo
- Gaudium et spes
Giorni di custodia - sorella Ilaria, comunità di Bose
Il Digiuno che salva
- Missale Romanum Vetus Ordo
Lo Spirito e il deserto - del beato Isacco della Stella al dodicesimo secolo.
Diamo senso alla vita seguendo il Signore Gesù - Bruno Forte

 

 

 

 

sito web ufficiale: www.suoredimariabambina.org