Arrivò una donna di Samaria ad attingere acqua
sant’Agostino



«Arrivò intanto una donna» (Gv 4, 7): figura della Chiesa, non ancora giustificata, ma ormai sul punto di esserlo. È questo il tema della conversazione.
Viene senza sapere, trova Gesù che inizia il discorso con lei.
Vediamo su che cosa, vediamo perché «Venne una donna di Samaria ad attingere acqua». I samaritani non appartenevano al popolo giudeo: erano infatti degli stranieri. È significativo il fatto che questa donna, la quale era figura della Chiesa, provenisse da un popolo straniero. La Chiesa infatti sarebbe venuta dai pagani, che, per i giudei, erano stranieri.
Riconosciamoci in lei, e in lei ringraziamo Dio per noi. Ella era una figura non la verità, perché anch’essa prima rappresentò la figura per diventare in seguito verità. Infatti credette in lui, che voleva fare di lei la nostra figura. «Venne, dunque, ad attingere acqua». Era semplicemente venuta ad attingere acqua, come sogliono fare uomini e donne.
«Le disse Gesù: Dammi da bere. I suoi discepoli infatti erano andati in città a far provvista di cibi. Ma la Samaritana gli disse: Come mai tu, che sei Giudeo, chiedi da bere a me, che sono una donna samaritana? I Giudei infatti non mantengono buone relazioni con i Samaritani» (Gv 4, 7-9).
Vedete come erano stranieri tra di loro: i giudei non usavano neppure i recipienti dei samaritani. E siccome la donna portava con sé la brocca con cui attingere l’acqua, si meravigliò che un giudeo le domandasse da bere, cosa che i giudei non solevano mai fare. Colui però che domandava da bere, aveva sete della fede della samaritana.
Ascolta ora appunto chi è colui che domanda da bere. «Gesù le rispose: Se tu conoscessi il dono di Dio e chi è colui che ti dice: Dammi da bere, tu stessa gliene avresti chiesto ed egli ti avrebbe dato acqua viva» (Gv 4, 10).
Domanda da bere e promette di dissetare. È bisognoso come uno che aspetta di ricevere, e abbonda come chi è in grado di saziare. «Se tu conoscessi», dice, «il dono di Dio». Il dono di Dio è lo Spirito Santo. Ma Gesù parla alla donna in maniera ancora velata, e a poco a poco si apre una via al cuore di lei. Forse già la istruisce. Che c’è infatti di più dolce e di più affettuoso di questa esortazione: «Se tu conoscessi il dono di Dio e chi è colui che ti dice: Dammi da bere, tu stessa gliene avresti chiesto ed egli ti avrebbe dato acqua viva»?
Quale acqua, dunque, sta per darle, se non quella di cui è scritto: «È in te la sorgente della vita» (Sal 35, 10)?
Infatti come potranno aver sete coloro che «Si saziano dell’abbondanza della tua casa»? (Sal 35, 9).
Prometteva una certa abbondanza e sazietà di Spirito Santo, ma quella non comprendeva ancora, e, non comprendendo, che cosa rispondeva? La donna gli dice: «Signore, dammi di quest’acqua, perché non abbia più sete e non continui a venire qui ad attingere acqua» (Gv 4, 15). Il bisogno la costringeva alla fatica, ma la sua debolezza non vi si adattava volentieri. Oh! se avesse sentito: «Venite a me, voi tutti, che siete affaticati e oppressi, e io vi ristorerò»! (Mt 11, 28). Infatti Gesù le diceva questo, perché non dovesse più faticare, ma la donna non capiva ancora.



Dai «Trattati su Giovanni» di sant’Agostino, vescovo (Trattato 15, 10-12. 16-17; CCL 36, 154-156)



da: http://banchedati.chiesacattolica.it/liturgia_delle_ore/anno_a__2016_2017

 

 

 

 

 

 

2 aprile: QUINTA DI QUARESIMA
Enrico Masseroni
Nessuna esperienza è così universale come il morire: anche l’ombra della vigilia ...continua

2 aprile: QUINTA DI QUARESIMA
Centro Dioc Vocaz Seminario Vescovile di Patti
Come la samaritana ha assaporato l’acqua viva offerta da Gesù, e come il cieco ...continua

 

26 marzo: QUARTA DI QUARESIMA
Enrico Masseroni
Ci sono persone o fatti che hanno il potere di provocare domande ...continua

26 marzo: QUARTA DI QUARESIMA
Centro Dioc Vocaz Seminario Vescovile di Patti
Allora chiamarono di nuovo l’uomo che era stato cieco e gli dissero ...continua

 

25 marzo: ANNUNCIAZIONE DEL SIGNORE - solennità
Ermes Ronchi
È, questo, un Vangelo pieno di parole che non riusciamo a ...continua

20 marzo:
SAN GIUSEPPE SPOSO DELLA VERGINE MARIA - solennità

Centro Dioc Vocaz Seminario Vescovile di Patti
L’apparizione dell’angelo a Giuseppe, narrata solo dall’evangelista ...continua

 

19 marzo: TERZA DI QUARESIMA
Enrico Masseroni
Ci sono incontri che lasciano il tempo che trovano; altri lasciano ...continua

19 marzo: TERZA DI QUARESIMA
Centro Dioc Vocaz Seminario Vescovile di Patti
Vivere da cristiani, comporta un mettersi alla sequela di Cristo e ...continua

 

12 marzo: SECONDA DI QUARESIMA
Enrico Masseroni
Lo squarcio di luce della trasfigurazione si colloca tra due annunci ...continua

12 marzo: SECONDA DI QUARESIMA
Centro Dioc Vocaz Seminario Vescovile di Patti
La vita cristiana è vocazione, chiamata ad ascoltare Gesù, quale ...continua

 

5 marzo: PRIMA DI QUARESIMA
Enrico Masseroni
Da oggi il sentiero del tempo liturgico svolta verso Pasqua. Si ...continua

5 marzo: PRIMA DI QUARESIMA
Centro Dioc Vocaz Seminario Vescovile di Patti
Il racconto delle tentazioni, ci chiama al lavoro, mai finito, di mettere ...continua

 

TEMPO di QUARESIMA:
Per vivere la Quaresima -
Ermes Ronchi
È tornato il tempo della quaresima, quaranta giorni che i cristiani ...continua

Un tempo dalle caratteristiche proprie
La Quaresima è il tempo che precede e dispone alla celebrazione ...continua

"Questi è il Figlio mio, l'amato: ascoltatelo" - S.E. Mons. N. Galantino
A partire dalla Parola di Dio e dalla Liturgia della Chiesa, in piena ...continua

Deserto, strada della salvezza - Anna Maria Canopi OSB
Il tema del deserto è vasto quanto la storia sacra. Non vi sono ...continua

 

 

PROPOSTE DI MEDITAZIONI  - Desideriamo offrire testi spirituali, che possono essere di aiuto per nutrire la nostra fede e rafforzare la nostra vita in Cristo: sono un'occasione per confrontare la nostra esperienza cristiana con quella di testimoni 'antichi' e contemporanei. I testi sono presi da: Meditazioni per l'anno liturgico. Dagli Autori di tutti i tempi.

Cristo, la risposta che ci è donata - Alessandro Maggiolini
Dio piange, sapete?... - Paolo Curtaz
Il deserto condizione del cristiano - Anna Maria Canopi OSB
Cristo è via alla luce, alla verità, alla vita - sant'Agostino
Aderiamo a Dio, unico vero bene - sant'Ambrogio
Arrivò una donna di Samaria ad attingere acqua - sant'Agostino
Gli interrogativi più profondi dell'uomo
- Gaudium et spes
Giorni di custodia - sorella Ilaria, comunità di Bose
Il Digiuno che salva
- Missale Romanum Vetus Ordo
Lo Spirito e il deserto - del beato Isacco della Stella al dodicesimo secolo.
Diamo senso alla vita seguendo il Signore Gesù - Bruno Forte

 

 

 

 

sito web ufficiale: www.suoredimariabambina.org