Diamo senso alla vita seguendo il Signore Gesù
Bruno Forte




Gesù Cristo, “nostra speranza”.
Per la fede cristiana è Cristo, crocefisso e risorto, Colui nel quale il Dio trascendente e sovrano è venuto in pienezza a comunicarsi a noi: è Lui la speranza che non delude.
L’incontro con Gesù cambia il cuore e la vita: la Verità non si offre in Lui come qualcosa che si possiede, ma come Qualcuno che ci possiede nella forza del Suo amore e nella comunione del Suo popolo. Gesù si presenta anzitutto come la Parola uscita dall’eterno Silenzio di Dio: al suo rivelarsi per amore nostro siamo chiamati a rispondere con l’obbedienza della fede.

L’incontro con Lui apre il cuore alla vita eterna di Dio, che supera ogni chiuso orizzonte di una speranza solo umana. A Cristo, rivelazione del Padre, occorre accostarsi nel silenzio dell’ascolto e dell’adorazione e nella disponibilità a giocare la propria vita per Lui e insieme con Lui per gli altri, per amore. È in questa luce che ognuno deve porsi la domanda sulla propria vocazione, sul disegno cioè che il Signore ha sulla vita di ciascuno in vista del bene che potrà fare al servizio di tutti.

Nessuna persona umana è un caso: ognuno, creato per amore, dallo stesso Creatore è chiamato a realizzare un progetto di vita e di bene, che nessun altro potrà attuare al suo posto. Interrogarsi sulla propria vocazione e impegnarsi a rispondere ad essa con generosità e fedeltà è per tutti, specialmente per i giovani, esigenza fondamentale e condizione necessaria per essere e volersi pienamente umani secondo il disegno del Signore.


L’esempio di Gesù: il suo esodo da sé fino alla fine.
Gesù ci offre il dono dell’amore vivendo in prima persona l’esodo da sé fino alla fine, la consegna di se stesso al Padre sulle braccia della Croce: accettando di esistere per Dio e per gli uomini, il Nazareno è libero da sé in maniera incondizionata, libero per amare fino in fondo. La sua vita pubblica si apre e si chiude con due grandi opzioni di libertà: quella compiuta nell’ora della tentazione e quella del Getsemani. Che cosa sono queste scelte se non il Suo porsi di fronte all’alternativa radicale nella libertà più profonda? Agostino ne riassume il senso con queste parole:
L’amore di sé fino alla dimenticanza di Dio o l’amore di Dio fino alla dimenticanza di sé” (De Civitate Dei, XIV, 28).
Cristo è colui che ha fatto la scelta radicale per Dio, libero da sé, libero per amore degli altri.
Questa suprema libertà giunge fino all’esodo da sé senza ritorno vissuto sulla Croce: al vertice del suo cammino di libertà Gesù sperimenta il supremo abbandono per accogliere il dono della vita divina e per offrirlo al mondo. I suoi discepoli sono chiamati a fare la stessa scelta nella forza dello Spirito del Signore risorto.
La Chiesa tutta è impegnata a essere una comunità libera da interessi mondani, decisa a non servirsi degli uomini, ma a servirli per la causa di Dio e del Vangelo, una comunità che vive nella sequela del Signore Gesù, pronta a lasciarsi riconoscere nel dono di sé senza ritorno, anche se in termini umani questo dovesse risultare improduttivo o perdente.
Il suo modello è Cristo crocifisso, la sua forza è il dono dello Spirito che lo ha risuscitato dai morti.






da: Bruno Forte, Padre Arcivescovo - Messaggio dell'Arcivescovo per la Quaresima

http://www.chieti.chiesacattolica.it/home_diocesi/news

 

 

 

 

 

 

9 aprile: DOMENICA DELLE PALME
Enrico Masseroni
Un dono sarebbe doveroso chiedere almeno una volta in vita: quello delle lacrime ...continua

 

9 aprile: DOMENICA DELLE PALME
Centro Dioc Vocaz Seminario Vescovile di Patti
Oggi finisce la Quaresima; da lunedì inizia la settimana santa. Interessante: la ...continua

 

2 aprile: QUINTA DI QUARESIMA
Enrico Masseroni
Nessuna esperienza è così universale come il morire: anche ...continua

2 aprile: QUINTA DI QUARESIMA
Centro Dioc Vocaz Seminario Vescovile di Patti
Come la samaritana ha assaporato l’acqua viva offerta da Gesù ...continua

 

26 marzo: QUARTA DI QUARESIMA
Enrico Masseroni
Ci sono persone o fatti che hanno il potere di provocare domande ...continua

26 marzo: QUARTA DI QUARESIMA
Centro Dioc Vocaz Seminario Vescovile di Patti
Allora chiamarono di nuovo l’uomo che era stato cieco e gli dissero ...continua

 

25 marzo: ANNUNCIAZIONE DEL SIGNORE - solennità
Ermes Ronchi
È, questo, un Vangelo pieno di parole che non riusciamo a ...continua

20 marzo:
SAN GIUSEPPE SPOSO DELLA VERGINE MARIA - solennità

Centro Dioc Vocaz Seminario Vescovile di Patti
L’apparizione dell’angelo a Giuseppe, narrata solo dall’evangelista ...continua

 

19 marzo: TERZA DI QUARESIMA
Enrico Masseroni
Ci sono incontri che lasciano il tempo che trovano; altri lasciano ...continua

19 marzo: TERZA DI QUARESIMA
Centro Dioc Vocaz Seminario Vescovile di Patti
Vivere da cristiani, comporta un mettersi alla sequela di Cristo e ...continua

 

12 marzo: SECONDA DI QUARESIMA
Enrico Masseroni
Lo squarcio di luce della trasfigurazione si colloca tra due annunci ...continua

12 marzo: SECONDA DI QUARESIMA
Centro Dioc Vocaz Seminario Vescovile di Patti
La vita cristiana è vocazione, chiamata ad ascoltare Gesù, quale ...continua

 

5 marzo: PRIMA DI QUARESIMA
Enrico Masseroni
Da oggi il sentiero del tempo liturgico svolta verso Pasqua. Si ...continua

5 marzo: PRIMA DI QUARESIMA
Centro Dioc Vocaz Seminario Vescovile di Patti
Il racconto delle tentazioni, ci chiama al lavoro, mai finito, di mettere ...continua

 

 

PROPOSTE DI MEDITAZIONI  - Desideriamo offrire testi spirituali, che possono essere di aiuto per nutrire la nostra fede e rafforzare la nostra vita in Cristo: sono un'occasione per confrontare la nostra esperienza cristiana con quella di testimoni 'antichi' e contemporanei. I testi sono presi da: Meditazioni per l'anno liturgico. Dagli Autori di tutti i tempi.

Benedetto colui che viene nel nome del Signore, il re d'Israele - sant'Andrea di Creta
Cristo, la risposta che ci è donata - Alessandro Maggiolini
Dio piange, sapete?... - Paolo Curtaz
Il deserto condizione del cristiano - Anna Maria Canopi OSB
Cristo è via alla luce, alla verità, alla vita - sant'Agostino
Aderiamo a Dio, unico vero bene - sant'Ambrogio
Arrivò una donna di Samaria ad attingere acqua - sant'Agostino
Gli interrogativi più profondi dell'uomo
- Gaudium et spes
Giorni di custodia - sorella Ilaria, comunità di Bose
Il Digiuno che salva
- Missale Romanum Vetus Ordo
Lo Spirito e il deserto - del beato Isacco della Stella al dodicesimo secolo.
Diamo senso alla vita seguendo il Signore Gesù - Bruno Forte

 

 

 

 

sito web ufficiale: www.suoredimariabambina.org