TEMPO LITURGICO

   
  Tempo ordinario
I GIORNI SANTI DELLA QUARESIMA

(Riferimenti biblici: Mt. 4, 1-11; Lc. 4, 1-12)


I quaranta giorni della Quaresima sono «giorni santi», come li chiama san Benedetto, poiché la Quaresima merita di essere considerata come un periodo santo fra tutti, non solo in quanto costituisce la preparazione immediata al più santo dei misteri, la morte e la risurrezione di Cristo, ma anche perché risponde a un mistero particolare, il ritiro del Salvatore nel deserto e la sua lotta col demonio.

   
  I quaranta giorni della Quaresima, rappresentano i quaranta giorni trascorsi da Gesù in completa solitudine. Cristo stesso si è costituito nostro modello e nostra guida durante il periodo quaresimale quando, uscendo dalle acque del Giordano, si ritirò nel deserto per dimorarvi quaranta giorni...

Il ritiro del Signore nel deserto fu per lui una preparazione all'opera che doveva compiere sul Calvario.
Poco importa che tra la quarantena e la passione si siano avuti diversi mesi di ministero, poiché questo intervallo non fu che un'ascesa costante e rapida verso la Croce.

Il ritiro del Salvatore è diventato l'esemplare della Quaresima cristiana che ne riproduce il mistero. Prendendo Cristo per modello, seguendolo come capo, unendosi a lui nel corso della santa Quarantena, i cristiani si preparano a entrare con lui nel mistero della Croce, per partecipare alla gloria della sua Risurrezione...

Dall'inizio della Quaresima sino alla fine, assistiamo a una lotta tra il Salvatore e il suo avversario, lotta che si fa sempre più implacabile man mano che il termine si avvicina.

   
  Appena Cristo è uscito dal deserto ove ha sconfitto il tentatore, lo vediamo in molteplici circostanze dedicarsi all'opera della nostra salvezza. Le sue parole, i suoi atti, la sua predicazione e i suoi miracoli, non hanno altro scopo che sottrarci al temibile impero che Satana esercita sulle anime e sui corpi mediante il peccato e le sue funeste conseguenze, la sofferenza e la morte.

Dunque il mistero della Quaresima è semplicemente il mistero della lotta che Cristo, fin dall'inizio della sua vita pubblica, intraprese contro Satana e proseguì finché il suo avversario non fu schiacciato dalla sua vittoria sulla croce. Ecco il mistero che ogni anno la Chiesa rivive durante le settimane che precedono la solennità pasquale, poiché, dichiara san Leone: «Se Cristo ha combattuto, è perché a nostra volta lottiamo; se ha vinto, è perché anche noi riportiamo vittoria».

   
  E. Flicoteaux, benedettino, Liturgista (+1958): Nuovo Anno liturgico – ed. Paoline, Pescara 1961- pagg.167 e ss.
   
  da: Meditazioni per l'anno liturgico - dagli Autori di tutti i tempi
Edizioni Messaggero, Padova 1975, pag 173-174


web site official: www.suoredimariabambina.org