SUSSIDI E PREGHIERE
   
  IL NOSTRO AIUTO E' NEL NOME DEL SIGNORE
  Salmo 123


Chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica, è simile ad un uomo saggio che ha costruito la sua casa sulla roccia. Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ed essa non cadde, perché era fondata sopra la roccia. Mt 7,24-25.

Il salmista rammenta ai figli d'Israele che se non ci fosse stato l'aiuto del Signore, i nemici se li sarebbero inghiottiti vivi, travolti e sommersi come dall'impeto di un torrente .... - Ma il Signore è stato con noi: non ci ha lasciato in preda ai loro denti, ci ha liberati come un uccello dal laccio, e noi siamo scampati ....
NOI. Chi? Israele nel deserto? Giuda nell'esilio? Cristo nei lacci di morte del sepolcro? La Chiesa provata e perseguitata? Io, nella mia tentazione di un'ora fa? ... Sì, "noi", tutto questo ...
"Se il Signore non fosse stato con noi! ...". "Il nostro aiuto è nel nome del Signore, che ha fatto cielo e terra".
   
     

Se il Signore non fosse stato con noi,
- lo dica Israele -
se il Signore non fosse stato con noi,
quando uomini ci assalirono,
ci avrebbero inghiottiti vivi,
nel furore della loro ira.

Le acque ci avrebbero travolti;
un torrente ci avrebbe sommersi,
ci avrebbero travolti acque impetuose.

Sia benedetto il Signore,
che non ci ha lasciati, in preda ai loro denti.
Noi siamo stati liberati come un uccello
dal laccio dei cacciatori:
il laccio si è spezzato
e noi siamo scampati.

Il nostro aiuto è nel nome del Signore
che ha fatto cielo e terra.

 
   
  PREGHIAMO
Conserva nel tuo amore la tua Chiesa, Signore, in mezzo alle acque impetuose della tentazione: tu che hai spezzato il laccio della morte, resta con noi che siamo ancora nel mondo.
 
da: Paolino Beltrame Quattrocchi, I salmi preghiera cristiana,
XII Edizioni Benedettine, S. Agata sui due Golfi Na 2001, pg. 285-286



web site official: www.suoredimariabambina.org