SUSSIDI E PREGHIERE
 
 

Vieni, Santo Spirito

  In fianco all'altare, in modo ben visibile,è posta un'icona della Pentecoste
illuminata da piccoli ceri. L''assemblea è in piedi.
   
Canto   Salga a te, Signore, l’inno della Chiesa,
l’inno della fede che ci unisce in te.
Sia gloria e lode alla Trinità!
Santo, santo, santo, per l’eternità.

Una è la fede, una la speranza,
uno è l’amore che ci unisce a te.
L’universo canta: lode a te, Gesù!
Gloria al nostro Dio, Gloria a Cristo Re!

Fonte d’acqua viva per la nostra sete,
fonte d’ogni grazia per l’eternità,
Cristo, uomo e Dio, vive in mezzo a noi:
egli, nostra via, vita e verità.

Venga il tuo regno, regno di giustizia,
regno della pace, regno di bontà!
Torna, o Signore, non tardare più,
compi la promessa: vieni, o Gesù!

P.


Tutti

Guida




Canto












































Guida

 

Signore Gesù, tu sei presente in mezzo a noi.
Ti chiediamo che in questa assemblea non vincano la nostre parole
non domini il nostro modo di pensare, ma si affermi libera tra noi la tua Parola.
Amen.

E’ lo Spirito che ci introduce al Figlio e al Padre;
è lui che ci apre l’intelligenza per comprendere la parola di Dio.
Per questo lo invochiamo che venga in mezzo a noi con i suoi doni.


Vieni, Santo Spirito,
manda a noi dal cielo
un raggio della tua luce.

Vieni, padre dei poveri,
vieni, datore dei doni,
vieni, luce dei cuori.

Consolatore perfetto,
ospite dolce dell’anima,
dolcissimo sollievo.

Nella fatica, riposo,
nella calura, riparo,
nel pianto, conforto.

O luce beatissima,
invadi nell’intimo
il cuore dei tuoi fedeli.

Senza la tua forza,
nulla è nell’uomo,
nulla senza colpa.

Lava ciò che è sordido,
bagna ciò che è arido,
sana ciò che sanguina.

Piega ciò che è rigido,

scalda ciò che è gelido,
drizza ciò che è sviato.

Dona ai tuoi fedeli,
che solo in te confidano,
i tuoi santi doni.

Dona virtù e premio,
dona morte santa,
dona gioia eterna.
Amen.


L’assemblea siede.


Continuiamo la nostra invocazione riprendendo le dieci strofe della sequenza a due a due.
Un breve commento ci aiuterà a capire meglio la ricchezza dei contenuti di questo antichissimo testo,
e a coglierne gli stimoli per la preghiera.

   
Vieni, Santo Spirito, manda a noi dal cielo un raggio della tua luce.
Vieni, padre dei poveri, vieni, datore dei doni, vieni, luce dei cuori.


Lett. personale







Guida
Tutti

Sol

Tutti

Sol

Tutti

Sol

Tutti

Sol

Tutti

Sol

Tutti

Sol
Tutti
  Vieni: è l’invocazione che ritorna quattro volte in queste prime due strofe.
Spirito Santo: è il nome della terza persona divina: significa vento, soffio, potenza, libertà.
“Vento impetuoso che spacca i monti e spezza le rocce” come sull’Horeb (1 Re 19,11).
“Vento che si abbatte gagliardo” come sul cenacolo a Pentecoste (At 2,2).
“Vento leggero” e delicato, vivificante e ispiratore (1 Re 19,12).
“Vento che soffia dove vuole e ne senti la voce, ma non sai di dove viene e dove va” (Gv 3,8).
Il nome è accompagnato da tre titoli: padre dei poveri, datore dei doni e luce dei cuori.
Il dono che qui si invoca è la luce: un raggio della tua luce.

Ad ogni invocazione ripetiamo
Vieni, Santo Spirito!

O Spirito che pervadi l’universo, non restare lontano,
vieni e rimani in ciascuno di noi.
Vieni, Santo Spirito!

Spirito dell’Altissimo noi non riusciamo ad elevarci fino a te,
degnati tu di far giungere a noi i raggi della tua luce.
Vieni, Santo Spirito!

O Soffio di Dio, la tua forza venga incontro alla nostra debolezza,
la tua libertà vinca le nostre resistenze e apra le nostre chiusure.
Vieni, Santo Spirito!

Tu, che sei l’Amore del Padre e del Figlio,
chinati con benevolenza sulle nostre povertà.
Vieni, Santo Spirito!

Tu, che sei Donatore generoso,
colmaci della grazia che ci rende gradite al Padre.
Vieni, Santo Spirito!

Tu, che sei apparso in “lingue di fuoco” (At 2,3),
manda su questa assemblea la tua luce.
Vieni, Santo Spirito!
   
Consolatore perfetto, ospite dolce dell’anima, dolcissimo sollievo.
Nella fatica, riposo, nella calura, riparo, nel pianto, conforto.


Lett. personale





Guida
Tutti

Sol

Tutti

Sol

Tutti

Sol
Tutti

Sol

Tutti

Sol
Tutti

Sol
Tutti
  In queste due strofe ci si rivolge allo Spirito Santo con sei titoli: consolatore, ospite, sollievo, risposo, riparo, conforto.
Tutti si riassumono in un unico titolo: Paraclito o avvocato difensore.
E tutti questi titoli si riferiscono alle nostre situazioni spirituali descritte con tre termini simbolici: fatica, calura, pianto.
Situazioni che stanno all’ombra della “croce”.
Lo Spirito Santo ci fa capire che la ragione sta dalla parte del Crocifisso.
Lo Spirito Consolatore mostra come le nostre croci hanno un senso positivo: rientrano nel piano di Dio e della sua salvezza.

Ad ogni invocazione ripetiamo
Spirito Santo, assistici!

Ti ringraziamo, o Padre, che ci hai donato non solo il Figlio, ma anche lo Spirito Santo,
come avvocato che intercede per noi presso di te e ci difende dal Male.
Spirito Santo, assistici!

O Spirito Paraclito, ti lodiamo e ti benediciamo perché stendi su di noi il tuo manto,
nel quale possiamo trovare rifugio, riparo e riposo.
Spirito Santo, assistici!

E noi apriamo la nostra dimora a te, ospite dolcissimo, che non pretendi nulla e offri te stesso.
Spirito Santo, assistici!

Ti ringraziamo, o Spirito consolatore,
che ci fai intravedere la salvezza nel mistero della croce di Cristo e di tante persone sofferenti.
Spirito Santo, assistici!

Tu, Forza di Dio, non permettere che ci ripieghiamo sconsolate nelle nostre fatiche.
Spirito Santo, assistici!

Tu, che puoi trasformare la tristezza in gioia, conduci verso la pace i passi dell’umanità.
Spirito Santo, assistici!
   
O luce beatissima, invadi nell’intimo il cuore dei tuoi fedeli.
Senza la tua forza, nulla è nell’uomo, nulla senza colpa.

Lett. personale



Guida
Tutti

Sol

Tutti

Sol

Tutti

Sol


Tutti

Sol

Tutti
  Luce e forza: sono i due titoli con cui ci rivolgiamo allo Spirito Santo.
Invadi: a lui chiediamo di “riempirci il cuore”.
Nulla è nell’uomo: alla pienezza dello Spirito si contrappone il nostro vuoto.
Nulla è senza colpa: se manca la sua presenza, la vita si svuota di bene e si riempie di male.

Ad ogni invocazione ripetiamo
Spirito Santo, risanaci!

L’oscurità è nostra veste non solo di notte, ma anche di giorno;
sii tu, o Spirito, giorno senza tramonto, la luce della nostra intelligenza.
Spirito Santo, risanaci!

Spesso vediamo il bene, ma non abbiamo la capacità di farlo;
con la tua forza vinci, o Spirito, la nostra debolezza.
Spirito Santo, risanaci!

Per quanto ci vantiamo delle nostre conquiste e dei nostri mezzi efficienti,
non smettiamo di sperimentare la fragilità e l’insicurezza;
vieni tu, o Spirito di Dio, a introdurci nel regno sicuro ed eterno del Padre.
Spirito Santo, risanaci!

Tutto il mondo giace nel Maligno e chi di noi può dire di essere senza colpa?
Padre, ti imploriamo di liberarci dal Male, e ti chiediamo di farci abbondare dei frutti del tuo Spirito.
Spirito Santo, risanaci!
   
Lava ciò che è sordido,bagna ciò che è arido, sana ciò che sanguina.
Piega ciò che è rigido, scalda ciò che è gelido, drizza ciò che è sviato.

Lett. personale





Guida
Tutti

Sol



Tutti

Sol



Tutti

Sol


Tutti

Sol

Tutti
  Ci rivolgiamo allo Spirito Santo con sei imperativi: lava, bagna, piega, scalda, drizza.
I verbi suppongono dei titoli: lo Spirito è acqua che lava e bagna, è medicina che risana, è calore che scalda, è forza che piega e raddrizza.
I titoli corrispondono ad altrettante situazioni di carattere negativo: sordido, arido, sanguinante, rigido, gelido, sviato.
Là dove l’umanità ha solo motivi di sofferenza e disperazione, spunta la speranza della salvezza per opera dello Spirito Santo.
Se possiamo invocarlo sulle nostre situazioni negative è perché egli non presuppone la nostra santità, ma la realizza.

Ad ogni invocazione ripetiamo
Spirito Santo, riempici di te!

O Spirito del Padre e del Figlio, sei tanto grande che abbiamo bisogno di tanti titoli per dire qualcosa di te: tu sei vento delicato e travolgente, sei acqua che vivifica e purifica, sei medicina di salvezza,
sei il calore dell’amore, sei la forza onnipotente.
A te veniamo piene di fiducia, di speranza, di gratitudine.
Spirito Santo, riempici di te!

O Spirito santissimo e purissimo, tu vieni e operi in noi là dove siamo.
Non aspetti che noi siamo santi prima di degnarti di venire come nostro ospite,
ma ci raggiungi nelle profondità dei nostri mali per liberarci dal Male:
vieni a rinnovarci come figli del Padre, a immagine del Figlio.
Spirito Santo, riempici di te!

O Spirito, mandato dal Padre e dal Figlio per la nostra santificazione,
prenditi cura di noi e facci gustare la gioia di essere salvate
da quanto in noi è sordido, arido, sanguinante, rigido, gelido, sviato.
Spirito Santo, riempici di te!

O Spirito, mandato per portare a compimento il piano di amore del Padre,
rendici segno e strumento di speranza nelle situazioni di dolore che incontriamo
Spirito Santo, riempici di te!

   
Dona ai tuoi fedeli, che solo in te confidano, i tuoi santi doni.
Dona virtù e premio, dona morte santa, dona gioia eterna. Amen.

Lett. personale





Guida
Tutti

Sol
Tutti

Sol

Tutti

Sol
Tutti

Sol


Tutti

Sol

Tutti

Sol


Tutti





Canto








































P.

Tutti

P.
Tutti

P.

Tutti

P.
Tutti
  Dona! E’ l’invocazione che ritorna quattro volte in queste ultime due strofe.
I tuoi santi doni: chiediamo allo Spirito in generale tutti i suoi doni, i sette doni, la pienezza dei suoi doni. Di fronte al Donatore stanno i poveri, che “solo in lui confidano”: tutti noi siamo “umili e poveri del Signore” (LG 55).
Così la finale si ricongiunge all’inizio della sequenza: là lo Spirito Santo è padre dei poveri e datore dei doni; qui i poveri sanno di poter confidare non in sé, ma nello Spirito Santo, Amore-dono.
In particolare chiediamo i doni che riassumono tutto il positivo della vita: virtù e premio, morte santa, gioia eterna.

Ad ogni invocazione ripetiamo
Spirito Santo, manifesta in noi i tuoi frutti!

Noi ti adoriamo, ti benediciamo, ti glorifichiamo, Spirito Santo, che sei Signore e dai la vita.
Spirito Santo, manifesta in noi i tuoi frutti!

Spirito Santo, datore dei doni, che dai a tutti con generosità,
vieni incontro alla nostra povertà e rendici ricchi di te.
Spirito Santo, manifesta in noi i tuoi frutti!

Spirito, padre dei poveri, insegnaci a vivere da poveri, chiamati ad aiutare altri poveri.
Spirito Santo, manifesta in noi i tuoi frutti!

Spirito, tu doni virtù e premio: in noi tu premi la tua opera;
ci dai il premio delle virtù che tu stesso fai crescere in noi.
Ti ringraziamo per la tua pedagogia piena di amore.
Spirito Santo, manifesta in noi i tuoi frutti!

Ti anticipiamo il nostro grazie, o Spirito, che sei promessa di una morte santa:
come un padre, prendici per mano fino al porto della salvezza.
Spirito Santo, manifesta in noi i tuoi frutti!

Noi speriamo in te, o Spirito, donatore della gioia eterna:
la felicità senza fine, che la nostra natura desidera, è grazia tua;
a te rendiamo grazie con tutto il cuore.
Spirito Santo, manifesta in noi l’abbondanza dei tuoi frutti!


Pausa prolungata di silenzio. All’invito l’assemblea si alza.


Vieni, Santo Spirito,
manda a noi dal cielo
un raggio della tua luce.

Vieni, padre dei poveri,
vieni, datore dei doni,
vieni, luce dei cuori.

Consolatore perfetto,
ospite dolce dell’anima,
dolcissimo sollievo.

Nella fatica, riposo,
nella calura, riparo,
nel pianto, conforto.

O luce beatissima,
invadi nell’intimo
il cuore dei tuoi fedeli.

Senza la tua forza,
nulla è nell’uomo,
nulla senza colpa.

Lava ciò che è sordido,
bagna ciò che è arido,
sana ciò che sanguina.

Piega ciò che è rigido,
scalda ciò che è gelido,
drizza ciò che è sviato.

Dona ai tuoi fedeli,
che solo in te confidano,
i tuoi santi doni.

Dona virtù e premio,
dona morte santa,
dona gioia eterna.
Amen.


Dio, sorgente di ogni luce, che ha mandato sui discepoli riuniti con Maria lo Spirito consolatore,
ci benedica e ci colmi dei suoi doni.
Amen.

Il Signore risorto ci comunichi il fuoco del suo Spirito e ci illumini con la sua sapienza.
Amen.

Lo Spirito Santo, che ha riunito popoli diversi nell’unica Chiesa,
ci renda perseveranti nella fede e gioiosi nella speranza fino alla visione beata del cielo.
Amen.

Rinvigoriti dalla forza dello Spirito facciamo risplendere tra di noi la gioia e la speranza di Cristo Signore. Andiamo in pace.
Rendiamo grazie a Dio.







web site official: www.suoredimariabambina.org