SUSSIDI E PREGHIERE

 

 



E TU MI ESAUDIRAI

Salmo 85


Egli nei giorni della sua vita terrena offrì preghiere e suppliche con forti grida e lacrime a colui che poteva liberarlo da morte, e fu esaudito per la sua pietà.
Eb 5,7.

Questo salmo è tutto un mosaico amorevolmente composto con frasi ed espressioni tratte da altri salmi. Ciò nulla toglie alla sua bellezza e alla sua forza di preghiera. Tale usanza non è nuova nelle composizioni bibliche: nello stesso Magnificat la Vergine ha riassunto e cantato a Dio espressioni bibliche che le erano care e familiari. Ciò chiarito, il salmo 85 rimane una preghiera piana e scorrevole, calda di fede e di senso religioso, in cui il pio salmista ha raccolto e armonizzato per sé e per noi le invocazioni più farvide di lode, di ammirazione, di riconoscenza e di supplica ... (In questo salmo) troviamo un'invocazione, non molto comune, che sembra fatta apposta per caratterizzare l'atteggiamento di preghiera proprio di questo salmo: "donami un cuore semplice che tema il tuo nome!". Viene voglia di aggiungere, attigendo ancora da altri salmi: amen, amen!

   

.

Signore, tendi l'orecchio, rispondimi,
perché io sono povero e infelice.
Custodiscimi perché sono fedele;
tu, Dio mio, salva il tuo servo, che in te spera.

Pietà di me, Signore,
a te grido tutto il giorno.
Rallegra la vita del tuo servo,
perché a te, Signore, innalzo l'anima mia.

Tu sei buono, Signore, e perdoni,
sei pieno di misericordia con chi ti invoca.
Porgi l'orecchio, Signore, alla mia preghiera
e sii attento alla voce della mia supplica.

Nel giorno dell'angoscia alzo a te il mio grido
e tu mi esaudirai.
Fra gli dei nessuno è come te, Signore,
e non c'è nulla che uguagli le tue opere.

Tutti i popoli che hai creato verranno
e si prostreranno davanti a te, o Signore,
per dare gloria al tuo nome;
grande tu sei e compi meraviglie:
tu solo sei Dio.

Mostrami, Signore, la tua via,
perché nella tua verità io cammini;
donami un cuore semplice
che tema il tuo nome.

Ti loderò, Signore, Dio mio, con tutto il cuore
e darò gloria al tuo nome sempre,
perché grande con me è la tua misericordia:
dal profondo degli inferi mi hai strappato.

Mio Dio, mi assalgono gli arroganti,
una schiera di violenti attenta alla mia vita,
non pongono te davanti ai loro occhi.

Ma tu, Signore, Dio di pietà, compassionevole,
lento all'ira e pieno di amore, Dio fedele,
volgiti a me e abbi misericordia:
dona al tuo servo la tua forza,
salva il figlio della tua ancella.

Dammi un segno di benevolenza;
vedano e siano confusi i miei nemici,
perché tu, Signore, mi hai soccorso e consolato

PREGHIAMO
Dio di pietà, Dio fedele, donaci un cuore semplice che tema il tuo nome, perché nel momento dell'angoscia possiamo avere la certezza d'essere esauditi.


  da: Paolino Beltrame Quattrocchi, I salmi preghiera cristiana,
XII Edizioni Benedettine, S. Agata sui due Golfi Na 2001, pg. 185-186
web site official: www.suoredimariabambina.org