DALL'INDIA - PROVINCIA DI SECUNDERABAD


HYDERABAD: "SIGNORE GESU' CREDIAMO IN TE!"

Alla «Capitanio Convent» in Begumpet si è tenuto un incontro per studenti universitarie e delle scuole per infermiere. Complessivamente le presenti erano circa novanta.

Suor Christine Michael ha introdotto la preghiera con la presentazione di un power point che sullo sfondo riportava la scritta: «Signore Gesù, crediamo in te!». Dopo aver affermato che la presenza di Dio, la forza del suo amore incondizionato tiene in vita la persona, ha sottolineato che la fede è un dono di Dio, non qualcosa che ci guadagniamo; essa non contraddice la ragione, ma piuttosto la illumina. Il dono della fede ci permette di vedere l’invisibile nel mondo visibile. È vero che le contrarietà della vita sono una sfida per la nostra fede e tante volte noi cerchiamo soluzioni immediate ai vari problemi, ma la fede ci permette di essere sereni e pazienti, perché conduce alla fiducia. Dio non ha un indirizzo e-mail, non è veloce come i forni a microonde, non agisce in modo istantaneo come quando si prepara un impasto di farina d’avena... Dio è Dio, è l’eterno.

La relazione, tenuta da padre Benny sdb, ha affrontato il tema dell’«Ateismo pratico», diffuso tra i giovani oggi, e i possibili rimedi. La nostra è una società spezzata a causa di individui affranti; una società triste, piena di persone tristi; una società confusa, affollata da gente confusa. Infatti, ci sono dei veri agnostici i quali dichiarano che a loro non importa se Dio esiste o no e i ‘cristiani di Pasqua e di Natale’, persone che vanno a Messa, a confessarsi, a pregare solo in queste solennità.

 

 



Tra le cause di questi disagi o deformazioni della fede si indicano: la lettura e l’appropriazione selettiva della tradizione, l’assenza di analisi sul proprio comportamento, la mancanza di guide e modelli a cui fare riferimento, l’influenza negativa della cultura postmoderna, l’ignoranza religiosa. Rimedi efficaci a tali situazioni spirituali patologiche possono essere la parola di Dio, la preghiera, i sacramenti, la testimonianza di cristiani autentici.

In seguito suor Cristina Fernandes ha posto alle giovani una domanda di carattere esistenziale: «Nella vostra vita avete già sperimentato la morte di una persona cara, una malattia grave, la separazione da qualche membro della famiglia, un fallimento nelle relazioni, problemi economici? Quali esperienze ti hanno sconvolta, ti hanno resa dura, insensibile, ti hanno rubato la speranza, oppure, quali ti hanno aiutata a diventare più fiduciosa, a rivolgerti al Signore con le parole: ‘Tu solo sei il mio rifugio e la mia forza?’».

Le ragazze sono state impegnate in una profonda analisi di sé e del proprio passato. La fede cresce quando è vissuta come amore ricevuto e quando è comunicata come esperienza di grazia e di gioia. Dobbiamo, perciò, tenere il nostro sguardo rivolto a Gesù, «autore e perfezionatore della fede» (Eb 12,2): «in lui ogni affanno e tutti i desideri del cuore umano troveranno compimento», ha precisato la relatrice.

Ha completato l’incontro la presentazione di alcuni personaggi biblici che hanno vissuto e professato la fede in situazioni difficili, grandi uomini e donne del passato che hanno servito Dio fedelmente quali Abramo, Giacobbe, Giobbe, Ester, Rut, Maria.

Dopo la relazione le ragazze, divise in sei gruppi, hanno preparato con creatività e spontaneità la drammatizzazione di alcune scene bibliche da rappresentare dopo il pranzo.

La giuria, formata da suor Gianmaria Cooper e da suor Annie Paily M., ha assegnato il primo premio alla rappresentazione di Giobbe, il secondo alla vicenda di Mosè, il terzo al miracolo compiuto da Pietro nel tempio.

Tutte le studenti hanno apprezzato l’organizzazione della giornata, esprimendo sinceri ringraziamenti alle suore per aver dato loro l’occasione di approfondire la fede e di prendersi cura della propria crescita spirituale.

La giornata è terminata affidando ogni giovane alla protezione di Maria, nostra madre.



suor Christine Michael, suor Jacintha D’Souza, suor Jyothi Boina, suor Roseleena Komma Reddy




 

sito web ufficiale: www.suoredimariabambina.org