DALL'INDIA - PROVINCIA DI SECUNDERABAD



KOTHAGUDEM, ST MARY'S CONVENT: L'ANNO DELLA FEDE


Quando papa Benedetto XVI ha annunciato l’Anno della fede, ci ha pure suggerito come incrementare la nostra: «La porta della fede... è sempre aperta per noi. È possibile oltrepassare quella soglia quando la parola di Dio viene annunciata e il cuore si lascia plasmare dalla grazia che trasforma» (PF 1).

Durante il raduno degli animatori della pastorale giovanile ci è stato suggerito di celebrare l’Anno della fede insieme ai giovani delle parrocchie vicine. Suor Clara Balpanuri, incaricata di organizzare questo incontro, dopo aver consultato le superiore e le presidi delle scuole, ha fissato come luogo «St Mary’s Convent», Kothagudem.

Tutte le comunità della zona erano presenti; vi hanno preso parte cinquanta giovani. L’incontro è cominciato con l’accensione della lampada indiana da parte di padre Showry Raj ocd e delle nostre suore, mentre l’assemblea eseguiva canti Bhajan (canti devozionali hindi). Il padre ha spiegato il tema dell’enciclica Lumen fidei di papa Francesco in modo chiaro e comprensibile; ha sottolineato che la tradizione della Chiesa parla di un grande dono portato da Gesù, luce del mondo, per cui chi crede in lui non rimane nelle tenebre.

«Maria è strettamente associata, per il suo legame con Gesù, a ciò che crediamo» (LF 59), perciò, al termine della giornata, abbiamo invocato la sua benedizione con la recita del Rosario. Il giorno seguente, durante la Celebrazione eucaristica, sorgente e culmine della vita cristiana, padre Showry ha detto che i martiri sono grandi esempi di fede, perché l’hanno testimoniata con lo spargimento del sangue.


 

 

Nella sua relazione padre Prabhakar Reddy ha posto due interrogativi: «Esiste Dio? E come lo sappiamo?». I ragazzi hanno risposto a loro modo. Quindi il padre ha fatto riferimento a san Tommaso D’Aquino e ha presentato alcuni personaggi biblici e le loro vicende di fede. Riguardo al secondo tema: «Incontrare Cristo nella nostra vita», ha detto che la parola di Dio ci illumina e ci permette di incontrare Gesù, il Risorto, personalmente, anzitutto nell’Eucaristia.

Ha poi citato alcuni brani del Vangelo che raccontano di persone che hanno incontrato Gesù: Maria Maddalena, i discepoli di Emmaus... Parlando di Maria Maddalena, ha affermato che le donne sono predisposte ad amare, ad aspettare, sono intuitive... Poi ha posto le seguenti domande: «Perché non donare tutta la mia vita al servizio del Signore? Quali potenzialità ho e che vorrei mettere al servizio amorevole del Maestro?». Ha concluso con una provocazione: «La scelta è vostra!».

Canti e giochi organizzati hanno intercalato i momenti impegnativi. Ha particolarmente segnato la giornata, catturando l’attenzione di tutti, la testimonianza di Chakravarthi, un parrocchiano di Kothagudem, che frequenta l’ultimo anno di ingegneria, responsabile di «Jesus», un’associazione giovanile di Warangal. È stato fantastico!

Il terzo giorno, dopo la Messa, le giovani si sono riunite nella sala per la verifica, rispondendo ad alcune domande predisposte. Concordi hanno riconosciuto l’importanza delle conferenze per coltivare e testimoniare la loro fede; hanno apprezzato il silenzio e la freschezza del luogo; hanno ringraziato per i rapporti di amicizia creatisi fra loro, per cui erano spiacenti di doversi lasciare. Tre ragazze hanno confidato che si sentivano fortemente attratte da Gesù e che sarebbero state contente di dedicarsi al suo servizio.

«I giovani hanno il desiderio di una vita grande. L’incontro con Cristo, il lasciarsi afferrare e guidare dal suo amore allarga l’orizzonte dell’esistenza, le dona una speranza solida che non delude» (LF 53). Cerchiamo ogni mezzo per aiutare i giovani che incontriamo nella vita.

Ringraziamo la superiora provinciale suor Philomena Thomas per l’incoraggiamento e il sostegno alla pastorale giovanile; grazie a suor Anna Mary Thumma, consulente per la formazione, che ha proposto l’iniziativa del campo giovani, alla superiora suor Theresamma Rayappa Reddy e alle suore di «St Mary’s Convent» che ci hanno ospitate con grande disponibilità e amore.


animatori giovanili




 

sito web ufficiale: www.suoredimariabambina.org