DALL'AFRICA


KABWE: CONDIVISIONE DEL CARISMA

Testimonianza di due persone che condividono il carisma della carità.

Da quando ho iniziato a partecipare alle riunioni sul carisma di Bartolomea (2011) nella parrocchia di Santa Monica a Lukanga, la mia vita è molto cambiata spiritualmente. Prego in casa e sento il desiderio di essere più vicina a Dio.
Le suore ci hanno spiegato come una giovane donna, Bartolomea Capitanio, abbia cambiato la vita di tante persone con il suo modo di comportarsi; anch’io, ora, ho più attenzioni per la mia famiglia e per i bisognosi del mio contesto.
Quando suor Piera mi ha proposto di visitare i carcerati, pensavo che sarebbe stato difficile interagire con loro; al contrario, l’esperienza è riuscita molto bene e l’incontro è stato così interessante che siamo diventati una famiglia nel Signore. Visitandoli costantemente, essi sono cresciuti spiritualmente e io con loro.
Andare a trovare i poveri della comunità è un’altra opera di carità che mi ha rafforzata fisicamente e interiormente. Nel corso di una riunione ci è stato detto che, quando andiamo a visitarli, non è necessario dare loro qualcosa, ma piuttosto condividere insieme la parola di Dio, far loro compagnia e prestare attenzione ai loro problemi. Comportandoci così, abbiamo reso felici i membri di quattro famiglie.


  Questo ci ha incoraggiati a continuare nell’impegno.

Partecipando agli incontri per la condivisione del carisma di carità, il mio desiderio di essere vicina a Dio è cresciuto.
Come madre, ho imparato ad amare in modo vero i miei figli
e a soccorrere le persone bisognose; ho incominciato a custodire il nome di Cristo dentro di me e a crescere nella fede.

Ho imparato come vivere il cristianesimo nella vita quotidiana e a riflettere con fede sui problemi della vita: la fame, la malattia, la morte...

Conoscere la vita di santa Bartolomea mi ha spinta ad amare Dio e il mio prossimo, e a collaborare con la Chiesa con amore e umiltà. Ho incominciato a pregare la nostra mamma Maria, a recitare il Rosario anche quando lavoro e quando cammino per la strada.

Ora prego insieme con la mia famiglia, condivido con i bisognosi il poco che ho e provo gioia nel visitare i malati e nel condividere con loro la parola di Dio. Quando mi confidano i problemi e le difficoltà in cui si trovano, li ascolto e li incoraggio a non perdere la fede, ma a porre sempre la loro fiducia in Dio.

 

 

sito web ufficiale: www.suoredimariabambina.org