DAL MONDO
 

 

 

Provincia di CALCUTTA - India



DUDHANI: PER LA GLORIA DI DIO

La scuola «St Theresa» è stata nominata sulle prime pagine dei giornali, subito dopo la pubblicazione dei risultati di maturità sul sito-web.

Gli addetti ai media si sono infatti precipitati nella segreteria per avere dettagli riguardo ai 143 studenti che hanno sostenuto gli esami finali con risultati brillanti. Anuradha Bharti ha ottenuto la sesta classificazione dello Stato e la prima nella provincia di Dumka; altri cinque studenti hanno raggiunto la decima a livello provinciale.

Anuradha ha ricevuto le congratulazioni della direzione scolastica e le è stato conferito un certificato dalle autorità governative, con un riconoscimento dal capo del governo di Jharkhand. Inoltre la Banca di Stato dell’India ha donato alla scuola dieci ventilatori e agli studenti dei sei distretti, che hanno ottenuto ottimi risultati, un dizionario d’inglese. Anche l’ispettore generale di Santal Parganas ha offerto alla scuola giochi e sussidi del valore di Rs. 50,000. La preside, suor Celine Ba, ha ricevuto riconoscimenti dal giornale «Prabhat Khabar» e dall’associazione degli insegnanti di Dumka. Così pure l’insegnante, signora Vandana Shrivastava, è stata premiata dal dipartimento dell’educazione per l’apporto lodevole in campo educativo.

Il Signore ha fatto meraviglie per noi e noi lo preghiamo perché il suo nome sia lodato anche attraverso la scuola.

 

JALPAIGURI: SESTO RADUNO

«La vita di carità delle sante Bartolomea e Vincenza non riguarda solamente le suore, ma deve essere esempio per tutti...», ha spiegato mons. Clement Tirkey, vescovo di Jalpaiguri, nel suo discorso agli aderenti alla «Fraternità spirituale delle sante Capitanio e Gerosa», durante il raduno biennale regionale tenuto all’«Holy Child Convent» dal 15 al 17 ottobre. Erano cinquantanove con i loro animatori, provenienti da otto centri.

Nella sala erano esposte l’immagine di Maria Bambina e la statua di santa Bartolomea. Nel suo messaggio la superiora provinciale, suor Thresia John Madamana, ha sottolineato che la «Fraternità spirituale» vuole essere un modesto strumento nelle mani di Dio per manifestare la tenerezza e le cure amorevoli del Padre per ogni persona. Ha quindi stimolato tutti a essere persone che conducono altri a incontrare Cristo attraverso la parola, la vita e la testimonianza.

 

 

Suor Lilian Muttathumarikunnel, coordinatrice della Fraternità nella provincia, ha fatto memoria dell’identità che ogni membro deve acquisire. Suor Bertilla Manakkil T. e suor Nondita Biswas hanno presentato la vita di carità di Bartolomea, mentre suor Mary Augustine Uzhunnalil ne ha sottolineato la spiritualità insistendo sulla necessità di esprimere nei nostri gesti di carità l’amore compassionevole di Gesù.

La sessione, tenuta da padre Babla Mondol sul tema «Chiamata alla santità e alla condivisione della fede», ha offerto nuove intuizioni circa il ruolo dei membri della famiglia di Bartolomea nella Chiesa.

Hanno completato il programma la relazione biennale, la scenetta «Angelo di pace», il quiz sulla vita di Bartolomea e sul Vangelo di Marco, la presentazione audio-visiva dei centocinquant’anni di vita missionaria in Bengala.

Mr Augustine Haldar, la coordinatrice per la zona di Krishnagar, ha avuto un ruolo importante nella programmazione e nella conduzione del raduno. I partecipanti hanno portato con sé, tornando a casa, ispirazioni e nuovi sogni per vivere il loro impegno con rinnovato fervore.




web site official: www.suoredimariabambina.org