DAL MONDO
   
  VAYITHIRI - INDIA
Benvenuto a casa


Manoch Diego, un giovane di 28 anni si è fermato una settimana nella comunità di «Holy Infant Mary Convent», dove era stato adottato da una coppia italiana quando aveva solo un anno.


  Nella lettera che ha voluto lasciare ai bambini scrive:

«Appena vi ho visti,
è nato dentro di me un grande affetto per ciascuno
ed era bello sentirmi chiamare affettuosamente «papà».

Grazie a voi mi sembrava di essere a casa.
VAYITHIRI: BENVENUTO A CASA PROVINCIA DI CALICUT

Con voi ho giocato volentieri:
non vi manca l'immaginazione e,
al contrario dei bambini italiani,
vi accontentate del poco che avete.
Io ho avuto la fortuna di essere stato adottato
e mi auguro che ognuno di voi possa avere un futuro felice
e appagante come il mio.
Vi porto nel mio affetto,
godendo che nella mia città natale
ci sia un gruppo di bambini simpatici che sanno cantare
«Fra Martino campanaro»
e che riscaldano i cuori di tutte le persone che sono loro vicine. Vi lascio un'offerta sostanziosa
nella speranza di poter contribuire ai vostri studi e aspirazioni;
in futuro spero di poter concorrere di più
per le vostre necessità».
 
web site official: www.suoredimariabambina.org