DAL MONDO
   
 

LOVERE - ITALIA

"Che voglia di assomigliare a loro!"


 

L'insegnante di religione della scuola primaria del «Convitto Nazionale Cesare Battisti» di Lovere ha espresso il desiderio di essere aiutata a far conoscere ai suoi alunni di quarta classe le nostre Sante. Abbiamo quindi progettato insieme un percorso dal titolo «Per le strade di Lovere alla scoperta dei suoi tesori».

Il percorso prevedeva tre incontri di due ore ciascuno per ogni sezione. Dopo la visione del documentario «Pellegrinaggio alle origini. Bartolomea e Vincenza sante nella carità», durante la quale i bambini hanno con sorpresa riconosciuto fra gli interpreti qualche loro parente o vicino di casa, abbiamo visitato concretamente i luoghi delle Sante: il Santuario, la torricella e il «Conventino», 'cuore' dell'Istituto. Queste le risonanze che i bambini e la loro insegnante hanno inviato al Bollettino parrocchiale.


 

«Noi alunni di classe quarta A e quarta B, con la nostra insegnante di religione, abbiamo intrapreso un percorso dal titolo misterioso e affascinante "Per le strade di Lovere alla scoperta dei suoi tesori". Il progetto, sviluppatosi tra febbraio e marzo, è stato reso possibile dalla collaborazione con suor Rina Livi del Conventino che, con tanta simpatia, gentilezza e pazienza, ci ha fatto respirare l'atmosfera di un tempo e di un mondo a noi poco conosciuto.

Ed eccoci quindi in giro per Lovere, accompagnati dal nostro 'cicerone', per ripercorrere, a partire da piazza «Tredici Martiri», la vita delle più famose loveresi, Bartolomea e Caterina, attraverso i luoghi che le hanno viste crescere e in cui si sono verificate quelle opere di carità che le hanno rese grandi sante e testimoni autentiche di amore e di misericordia.

In questo breve viaggio non abbiamo portato con noi nessuna valigia, ma solo il nostro cuore che durante il cammino si è colmato di bontà e di passione.

Il seme della carità che le Sante hanno tramandato nel tempo ha attecchito nel nostro animo. Che voglia di assomigliare a loro!

Via via che il nostro cammino di conoscenza proseguiva, sempre più ci convincevamo che sarebbe stato bello crescere insieme a loro e come loro aiutare i meno fortunati. Ci siamo quindi chiesti che cosa effettivamente noi bambini potevamo 'inventare' per mettere in pratica, subito, il messaggio delle nostre due care Sante. Così, seguendo l'esempio di virtù cristiana di Bartolomea e di Vincenza, a scuola abbiamo organizzato una raccolta di beneficenza il cui ricavato è stato devoluto a favore dei bambini dell'Africa.

È stato veramente significativo per noi diventare un piccolo esempio di generosità e di solidarietà. Vogliamo continuare questo cammino in ogni istante della vita quotidiana, nei rapporti con i compagni, con gli amici e con gli adulti che ci aiutano a crescere.
Noi speriamo che il seme di carità di santa Bartolomea e di santa Vincenza germogli e metta profonde radici dentro di noi così che diventi frutto d'amore da donare agli altri, in ogni momento della nostra vita presente e futura.

 
 

Grazie di cuore Bartolomea e Vincenza, ora vi sentiamo più vicine e amiche!
Un ringraziamento speciale a suor Rina, alla superiora e a tutte le suore del Conventino per la loro disponibilità e generosa accoglienza».


La gioia e la commozione di questi bambini nel vedere e toccare ciò che le Sante hanno visto e toccato mi hanno entusiasmata e stimolata a un impegno maggiore nel parlare di Bartolomea e di Vincenza come compagne di viaggio anche per gli uomini di oggi.


suor Rina Livi




web site official: www.suoredimariabambina.org