DAL MONDO
 
 


ALAGOINHA - BRASILE
Animazione vocazionale

 
 
«Il seminatore uscì a seminare...».
Sarà vero che Gesù continua a chiamare anche gli uomini e le donne nella post-modernità, nell’era della tecnologia, della comunicazione immediata e virtuale? Quali mezzi usa per accendere la fiamma del «Vieni e vedi?».

 
 
Con queste domande e con un programma ben delineato abbiamo iniziato la settimana vocazionale dal 7 al 15 agosto.
Il gruppo, formato da otto suore, si era prefisso l’obiettivo di aiutare a riflettere sulle varie vocazioni e a sensibilizzare le persone alla chiamata alla vita religiosa. Divise in tre gruppi, ci siamo recate in tre città: Mari, Alagoinha e Cacimba de Dentro.


Gli incontri sono stati molto animati e adattati alle diverse realtà locali, ma senza sfocare l’attenzione alla chiamata vocazionale. Abbiamo incontrato giovani provenienti da comunità rurali e urbane, coppie, anziani, gruppi di catechesi, catechisti, alunni delle scuole e altri. Con tutti abbiamo potuto testimoniare l’importanza della vocazione alla vita consacrata e la gioia di essere «figlie del Redentore ».

 
 
Uno dei momenti particolari è stato vissuto nell’«insediamento Madonna Bambina». Vi siamo arrivate con tutte le nostre attrezzature e con gli schemi previamente preparati per bambini e adulti, ma siamo rimaste sorprese quando gli animatori della comunità hanno iniziato a raccontare la lotta intrapresa per il diritto alla proprietà della terra.
Ancora più emozionante è stata la testimonianza sul ruolo che hanno avuto in questo le nostre sorelle. «Quando eravamo affamati, sono state con noi, arrivavano e ci offrivano il caffè, hanno organizzato la scuola per i bambini», hanno raccontato.
Piccoli atti di carità che fanno la differenza per chi riceve queste attenzioni.
Tutte ci siamo commosse: credevamo di portare qualcosa a questa gente e abbiamo ricevuto più di quanto pensavamo di dare.

Concluso il «Mutirão vocazionale» (parola di origine indigena tupy che dice la forza dell’unione allo scopo di aiutare chi è nel bisogno), abbiamo costatato che si era rafforzata in noi la riconoscenza per la nostra vocazione quale dono del Signore, l’amabilissimo Redentore.

 
web site official: www.suoredimariabambina.org