CELEBRAZIONI

 

 

Eventi di comunione e di fraternità, i capitoli sono assemblee rappresentative di tutti i membri dell'Istituto e della provincia.

Eleggono la superiora generale con le sue assistenti e le consigliere provinciali, mentre la superiora provinciale viene nominata dalla superiora generale con il suo consiglio, previa consultazione della provincia interessata.

Tracciano le linee di formazione delle comunità e individuano le scelte operative da compiere. Sono celebrati con scadenza regolare.

 

 

 

XXVI CAPITOLO GENERALE
Roma


Dal 9 maggio al 15 giugno 2011,
l'istituto delle Suore di Maria Bambina ha celebrato il XXVI Capitolo generale

L'assemblea capitolare, composta da 68 membri che rappresentavano le 4.447 suore sparse in tutto il mondo, è stata impegnata per

-    valutare la situazione globale dell'Istituto focalizzando l'attenzione sul cammino di formazione proposto dagli Atti del XXV CG:
     "Essere segno della presenza di Gesù redentore"

-    approfondire il tema:

     "Partecipi della stessa passione di Gesù per gli uomini.
     Sante nel servizio di carità"

-    individuare le priorità formative e apostoliche, gli orientamenti operativi
     e le decisioni da perseguire nel prossimo sessennio

-    eleggere la superiora generale e le assistenti generali.




Grazie alla gentile concessione dei relatori, pubblichiamo gli interventi che hanno favorito l'approfondimento del tema del capitolo:

 

Paolo, servo di Cristo Gesù, apostolo per vocazione

di mons. Adriano Migliavacca,

vicario generale della diocesi di Pavia

L'autore precisa che, trattandosi di una comunicazione verbale diretta, non ha ritenuto necessario fornire la bibliografia della quale si è servito.


Partecipi della stessa passione di Gesù per gli uomini

della dott. Flaminia Giovanelli,

sottosegretario del Pontificio consiglio della Giustizia e della Pace.


Carità che si fa servizio
nei primi cinquant'anni di storia dell'Istituto

di suor Albarica Mascotti

storiografa e archivista Istituto "Suore di Carità"

 

 

 

  XXVI CAPITOLO GENERALE
Roma
9 maggio - 15 giugno 2011

 

L'istituto delle Suore di Maria Bambina celebra prossimamente il Capitolo generale.

L'assemblea capitolare, composta da 68 membri che rappresentano le 4.447 suore sparse in tutto il mondo, sarà impegnata per

-    valutare la situazione globale dell'Istituto
     focalizzando l'attenzione sul cammino di formazione proposto dagli Atti del XXV CG:
     "Essere segno della presenza di Gesù redentore"

-    approfondire il tema:


    "Partecipi della stessa passione di Gesù per gli uomini.
    Sante nel servizio di carità"


-    individuare le priorità formative e apostoliche, gli orientamenti operativi
     e le decisioni da perseguire nel prossimo sessennio

-    eleggere la superiora generale e le assistenti generali.


Chiediamo a tutti il sostegno della preghiera,
perché ci sia dato di viver questo evento come tempo di grazia,
per un rinnovato impegno di fedeltà e di servizio,
a favore della Chiesa e a beneficio delle donne e degli uomini di oggi.


  FOTOGALLERY
   
 


XXVI CAPITOLO GENERALE

"Partecipi della stessa passione di Gesù per gli uomini.
Sante nel servizio di carità"


All'ombra della Basilica di San Pietro, in una sede vicina al colonnato, i membri del XXVICG hanno iniziato i lavori il mattino del 9 maggio con la preghiera di apertura: un momento per 'entrare in contatto vivo con la sorgente dell'Amore' e invocare lo Spirito su tutte e su ciascuna perchè "possiamo operare tutto in unione con Gesù, amabilissimo Redentore, per il bene degli uomini d'oggi".

L'assemblea, formata da 68 suore provenienti dall'Asia, dall'America, dall'Africa e dall'Europa, è rappresentativa di tutto l'Istituto, ed è espressione della Chiesa nella sua cattolicità.
Con attenzione si è disposta ad ascoltare la voce del Signore attraverso le relazioni della Superiora generale e delle Superiore maggiori, le meraviglie del Suo agire nella forza profetica della carità in azione in tutto il mondo e il Suo appello per il futuro.

Mentre prosegue il lavoro, personale e di gruppo, per discernere 'ciò che piace' a Dio, si approfondisce anche la conoscenza reciproca e tutte si ritrovano 'sorelle' nella condivisione della stessa vocazione-missione, con nel cuore il desiderio di contribuire a promuovere dignità e fraternità fra gli uomini del nostro tempo.

   
  FOTOGALLERY    
   
 

31 Maggio 2011

La Festa della Visitazione di Maria a Elisabetta segna l'inizio di un nuovo tratto di cammino nella storia dell'Istituto.
Un clima di ascolto profondo di ciò che il Signore indica per l'oggi e di intensa invocazione al Suo Spirito, ha segnato le giornate di preparazione all'elezione della nuova Superiora Generale, avvenuta questa mattina nella persona di
sr ANNAMARIA VIGANÒ.

Già assistente generale, ora l'accogliamo come madre, segno dell'unità dell'Istituto e custode del suo carisma di fondazione. A lei offriamo la nostra obbedienza e leale cooperazione. Le auguriamo di guidare con sapienza l'Istituto verso una rinnovata partecipazione alla passione di carità di Gesù per l'umanità di oggi.

A madre Piercarla un grazie affettuosissimo per aver ulteriormente allargato gli orizzonti della carità dell'Istituto e aver sostenuto tutte nella Speranza cristiana. Possa continuare con serenità ad esserne fra noi testimonianza.

   
  FOTOGALLERY  
   
 

3 Giugno 2011


L’assemblea capitolare, attenta a individuare nell’ascolto dello Spirito chi il Signore aveva designato per coadiuvare la superiora generale nell’esercizio dei suoi compiti,

ha scelto come assistenti generali:

sr Apoline Monis, sr Maria do Carmo Góes da Costa

(ambedue già assistenti nel precedente sessennio)
sr Mary Kuriakose e sr Giulia Mauri.


A loro auguriamo e per loro preghiamo il dono della comunione  nella pienezza della carità.

Un grazie di cuore a sr Cicily Augustine per il suo servizio in questi dodici anni nel governo dell’Istituto. Il nostro Dio continui a benedirla ovunque andrà.

   
  FOTOGALLERY    
   
 

8 Giugno 2011


Mentre i giorni del Capitolo si susseguono intensi, l'8 giugno è stato - a sorpresa di tutte - un dono speciale di Dio, che ci ha parlato attraverso la voce del Successore di Pietro e attraverso la bellezza dell'arte.

Partecipare all'udienza del Santo Padre Benedetto XVI, vederlo da vicino, ascoltarlo insieme ad altre suore e a tanta gente venuta da tutto il mondo, ci ha fatto sentire ancora di più lo stupore e la gioia di essere parte della chiesa, corpo vivo di Cristo, unito nella fede con lo stesso pastore. Con riconoscenza abbiamo ricevuto la sua benedizione, da estendere anche a tutti coloro che amiamo e che in quel momento portavamo nel cuore.

Il Papa si è rivolto a noi così:
"Saluto voi, Suore di Maria Bambina, e mi unisco con gioia alla vostra gratitudine a Dio per i doni ricevuti in questo tempo durante il quale avete riflettuto insieme sul presente e il futuro del vostro Istituto.
Le Sante Bartolomea Capitanio e Vincenza Gerosa vi ottengano il dono di una sempre più feconda e lieta adesione ai consigli evangelici".


Madre Annamaria, a nome di tutte, gli ha poi espresso la nostra vicinanza filiale chiedendo ancora la sua benedizione sull'intero Istituto.

Nel pomeriggio, ravvivate nella fede e nella comunione, abbiamo avuto il privilegio di visitare le cappelle 'Redemptoris Mater', 'Sistina' e 'Paolina'. Monsignor Giuseppe Scotti ci ha pazientemente guidate alla lettura artistica e spirituale dei capolavori che esse racchiudono. Mentre gli occhi ammiravano la bellezza, il cuore ha fatto tesoro della testimonianza di fede e si è allargato nel desiderio di esserne a nostra volta memoria vivente oggi.

   
  FOTOGALLERY  
   
 

15 Giugno 2011


Il capitolo generale è giunto alla sua conclusione.
Il Signore Risorto che ci ha convocato da varie parti del mondo,

ora ci invia a prolungare la sua passione per l’umanità.

Ringraziamo coloro che ci hanno seguito con l’affetto e la preghiera.
Con questa Speranza nel cuore riprendiamo il cammino, con Maria, Madre della Chiesa e Apostola di Carità.


  FOTOGALLERY    
 
 

15-16 Giugno 2011


Quando tutto è concluso, viene spontaneo il grazie per l'esperienza vissuta. Quello recirpoco tra le capitolari era già esploso nell'ultimo raduno in aula. Ora esso è rivolto alle sorelle che con la preghiera e con l'offerta quotidiana hanno sostenuto questo momento forte di Istituto, a tutte quelle che in vari modi hanno espresso interessamento e vicinanza, alle comunità di Roma, della casa generalizia e di Lovere, che si sono prestate con premura fraterna per soddisfare ogni necessità.

Grazie a tutti coloro che ci hanno accompagnato e sostenuto.


 






web site official: www.suoredimariabambina.org